ANTONIO DIKELE DISTEFANO Autore di “Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti?” e “Prima o poi ci abbracceremo” Presenta “CHI STA MALE NON LO DICE” MONDADORI EDITORE GIOVEDI’ 6 LUGLIO 2017 ORE 19,30 PER IL FESTIVAL STORIE ITALIANE MOLFETTA GALLERIA PATRIOTI MOLFETTESI CORSO UMBERTO N 61 LIBRERIA IL GHIGNO MOLFETTA

19511273_10211243458975282_133860469623488196_n

ANTONIO DIKELE DISTEFANO, il famoso autore amatissimo dai ragazzi, sbarca a Molfetta per il festival della letteratura Storie Italiane

ANTONIO DIKELE DISTEFANO

Scrittore, ha ventiquattro anni e ha origini angolane. E’ rapper (conosciuto come Nashy), attore, scrittore.

Ha pubblicato con Mondadori i romanzi bestseller Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti? (2015) e Prima o poi ci abbracceremo (2016).

Presenta il suo ultimo romanzo “CHI STA MALE NON LO DICE” Mondadori Editore

Il libro

Questa è la storia di Yannick e Ifem, la storia di due ragazzi. Di mancanze, assenze, abbandoni, di come è difficile credere nella vita quando questa ti toglie più di quanto ti dà. Una storia iniziata in un quartiere dove a cadere a pezzi sono le persone prive di impalcature, schiave delle condizioni economiche al punto di attaccarsi al lavoro rinunciando così alla vita….

Storie Italiane il primo festival di letteratura a Molfetta

quinta edizione estate 2017 sempre in direzione ostinata e contraria

 un mare di storie per ragazzi, ideato e promosso dai librai della libreria storica Il Ghigno di Molfetta

 3 Appuntamento “Mi tratti come l’Africa, prendi il meglio di me e poi te ne vai.”

Giovedì’ 6 luglio 2017 ore 19,30 presso la Galleria patrioti molfettesi Corso Umberto n 61 a Molfetta, ribattezzata per il festival “Piazza dei libri e dei lettori”

Ingresso libero e firma copie

Occasioni imperdibili

Seguiteci su faceb https://www.facebook.com/events/500909686907444/?fref=ts

Storie Italiane il primo festival di letteratura a Molfetta

Quinta Edizione Estate 2017 sempre in direzione ostinata e contraria

Un intreccio di racconti e di storie per leggere quello che eravamo, che siamo e che saremo

Libreria storica e indipendente Il Ghigno un mare di storie Molfetta

https://ilghignolibreria.wordpress.com/

https://storieitalianeilprimofestivaldiletteraturamolfetta.wordpress.com/

antonio-dikele-distefano

ANTONIO DIKELE DISTEFANO Autore di “Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti?” e “Prima o poi ci abbracceremo” Presenta “CHI STA MALE NON LO DICE” MONDADORI EDITORE GIOVEDI’ 6 LUGLIO 2017 ORE 19,30 PER IL FESTIVAL STORIE ITALIANE MOLFETTA GALLERIA PATRIOTI MOLFETTESI CORSO UMBERTO N 61 LIBRERIA IL GHIGNO MOLFETTA https://ilghignolibreria.wordpress.com/

https://storieitalianeilprimofestivaldiletteraturamolfetta.wordpress.com/

ANTONIO DIKELE DISTEFANO PRESENTA IL SUO NUOVO LIBRO “CHI STA MALE NON LO DICE” MONDADORI EDITORE GIOVEDI’ 6 LUGLIO 2017 ORE 19,30 PER IL FESTIVAL STORIE ITALIANE MOLFETTA GALLERIA PATRIOTI MOLFETTESI CORSO UMBERTO N 61

ANTONIO DIKELE DISTEFANO SCRITTORE per STORIE ITALIANE IL PRIMO FESTIVAL DI LETTERATURA A MOLFETTA PER RAGAZZI

Autore dei romanzi bestseller “Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti?” e “Prima o poi ci abbracceremo”

STORIE ITALIANE FESTIVAL 3 APPUNTAMENTO GIOVEDI’ 6 LUGLIO 2017 ORE 19,30 GALLERIA PATRIOTI CORSO UMBERTO MOLFETTA

presenta il suo ultimo libro

“Chi sta male non lo dice”
Mondadori Editore

Questa è la storia di Yannick e Ifem, la storia di due ragazzi. Di mancanze, assenze, abbandoni, di come è difficile credere nella vita quando questa ti toglie più di quanto ti dà. Una storia iniziata in un quartiere dove a cadere a pezzi sono le persone prive di impalcature, schiave delle condizioni economiche al punto di attaccarsi al lavoro rinunciando così alla vita.

Antonio Dikele Distefano ha ventiquattro anni e ha origini angolane. Ha pubblicato con Mondadori i romanzi bestseller Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti? (2015) e Prima o poi ci abbracceremo (2016).

STORIE ITALIANE LIBRERIA IL GHIGNO MOLFETTA QUINTA EDIZIONE ESTATE 2017 UN INTRECCIO DI RACCONTI E DI STORIE PER LEGGERE QUELLO CHE ERAVAMO, CHE SIAMO E CHE SAREMO

#STORIEITALIANE2017 #ILPRIMOFESTIVALDILETTERATURAMOLFETTA
#LIBRERIAILGHIGNOMOLFETTA

antonio-dikele-distefano (1)

Convenzionati con la carta del docente per gli insegnanti e per i giovani lettori bonus 18APP! Spendi in libreria il tuo bonus cultura e scegli la libreria storica indipendente della tua città!

#Festival culturale Estivo #Estate in Libreria Il Ghigno un mare di storie Molfetta #ConsiglideiLibrai #BeiLibri #Spedizioni in tutta Italia #Scegli Una Libreria Indipendente! #Libreria Il Ghigno un mare di storie Molfetta #Molfetta#Puglia#Italy

LIBRERIA STORICA E INDIPENDENTE IL GHIGNO UN MARE DI STORIE MOLFETTA

 

Storie Italiane, il primo festival di letteratura a Molfetta

Il Ghigno Libreria Molfetta

Storie Italiane il primo festival di letteratura a Molfetta 
Quinta Edizione Estate 2017 sempre in direzione ostinata e contraria 
Un intreccio di racconti e di storie per leggere quello che eravamo, che siamo e che saremo 
Libreria storica e indipendente Il Ghigno un mare di storie Molfetta
https://ilghignolibreria.wordpress.com/
 https://storieitalianeilprimofestivaldiletteraturamolfetta.wordpress.com/

 

 

1488035_1560883910891131_658271637581047535_n (2)

Il Ghigno Libreria un mare di storie
Dal 1981
Libreria Storica, d’auToRe, Indipendente & incline alla bibliodiversità
Consigliata da 0 a 99 anni
Libreria aderente a Nati per leggere
Libreria Friendly
Via Salepico 47 Molfetta (Bari)
080-3971365, 348-6053554
ilghignolibreria@gmail.com
Il Ghigno – Un mare di storie Pagina Faceb
https://ilghignolibreria.wordpress.com/

 

 

 

martedì 11 luglio 2017
 

Antonio Dikele Distefano incontra i suoi fan a Molfetta e presenta “Chi sta male non lo dice”

MOLFETTA – Gremita di ragazzi la galleria Patrioti Molfettesi, ribattezzata “piazza dei libri e dei lettori” in occasione del Festival letterario “Storie Italiane” organizzato dalla libreria “Il Ghigno”, che giovedì 6 luglio accoglie un giovane scrittore che coltiva anche la passione per la recitazione e per la musica: si tratta di Antonio Dikele Distefano, ventiquattrenne di origini angolane autore di tre romanzi molto amati dagli adolescenti, ultimo fra i quali “Chi sta male non lo dice”.

«Questo libro ha segnato la mia carriera da scrittore e mi ha dato la possibilità di capire appieno che taglio dare ai miei testi». è così che l’ospite avvia l’incontro, dopo aver precisato di aver iniziato a scrivere per puro caso all’età di cinque anni.

È alla professoressa Isa de Marco, con cui l’autore dialoga, che nasce la prima curiosità inerente al suo rapporto con la scuola e con la droga, che egli, nel suo romanzo, definisce due aspetti altamente negativi della vita. Antonio DikeleD istefano precisa di non essere contro la scuola intesa come istituzione, ma contro la scuola che lui stesso ha frequentato.

«Premetto che non amo spiegare cosa scrivo: io scrivo per non essere interrotto, per poter parlare con tutti senza parlare con nessuno. Le spiegazioni delle frasi, a mio parere, fanno perdere la magia della scrittura. Nel romanzo è Ifem a parlare, ma in realtà a parlare sono io: sin da piccolo amavo scrivere, si può quasi dire che non mi dedicassi ad altro; eppure nessuno degli insegnanti che ho conosciuto, nonostante trascorressi più tempo a scuola che a casa, ha saputo riconoscere in me questo talento. Mi hanno sempre consigliato un indirizzo professionale che mi avrebbe portato a diventare un operaio».

Ed è a questo punto che gli viene spontaneo ammettere la fortuna nell’aver incontrato, all’età di diciannove anni, una persona che leggendo ciò che scriveva ha creduto in lui e lo ha spinto a pubblicare il suo primo libro: un sogno diventato realtà grazie alla casa editrice Mondadori, che ha sempre avuto fiducia nelle sue potenzialità anche artistiche, per quanto riguarda titoli e copertine, concedendogli quell’autonomia che lo ha aiutato a migliorare.

Per quanto concerne la droga, l’autore sottolinea come quest’ultima abbia dimezzato il suo gruppo di amici, eliminando dalla sua vita gli importanti punti di riferimento di un adolescente.

Un altro aspetto che viene preso in considerazione dallo scrittore è la situazione economica, la quale influisce sulle scelte di vita che una persona compie. Antonio Dikele Distefano racconta come, essendo vissuto in un quartiere periferico, conosca benissimo i valori della parsimonia e del sacrificio e come, talvolta, sia difficile stare con una persona che si ama sapendo di non poterle dare nulla a livello materiale; ma la vita gli ha insegnato come l’amore non prescinda dal denaro o dagli oggetti, ma è un sentimento che trova risposta in ognuno di noi.La risposta che l’autore ha trovato la si evince nel corso di “Chi sta male non lo dice”, più precisamente nella storia d’amore tra Yanic e Ifem: il primo è davvero innamorato della ragazza che, a sua volta, prende questo rapporto più come una sfida e vuole a tutti i costi cambiare l’altra persona. Lo scrittore non ha trovato la definizione dell’amore, ma ha compreso cosa l’amore non è: voler cambiare una persona significa amarla per come la si immagina, non per com’è davvero.

Viene toccata anche la questione dell’emigrazione: a questo proposito il giovane ospite osserva che l’Europa non è in grado di favorire il destino dei rifugiati, probabilmente perché, sebbene su Internet si possano trovare tante di quelle informazioni,non si chiede neanche la ragione per cui così tante persone fuggono da luoghi in cui lo svantaggio economico e sociale è implicato dall’eccessiva fortuna di cui godono i Paesi più agiati.

Diversi gli interventi dei giovani presenti, cui Antonio Dikele Distefano soddisfa curiosità di tutti i generi, a partire dai titoli dei suoi romanzi sino ai messaggi che vuole trasmettere. Tra tutti spicca l’intervento di un genitore, che riconosce nei suoi testi romanzi di formazione adolescenziale che non possono che insegnare qualcosa ai ragazzi.

«Certe cose vanno trasmesse, non tutto va dato per scontato- conclude l’autore – Nessuno mi ha insegnato a capire le mie potenzialità ed è per questo che ci tengo ad aiutare gli altri a scoprirle».

© Riproduzione riservata

Sara Fiumefreddo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...