Il poeta Guido Catalano “Ogni volta che mi baci muore un nazista” Tour Rizzoli Editore Domenica 14 maggio 2017 ore 21,00 Eremo Club Molfetta Libreria di supporto Libreria Il Ghigno un mare di storie Molfetta

9788817092135_0_0_1556_80

Il poeta Guido Catalano “Ogni volta che mi baci muore un nazista” Tour Rizzoli Editore Domenica 14 maggio 2017 ore 21,00 Eremo Club Molfetta Libreria di supporto Libreria Il Ghigno un mare di storie Molfetta

Il poeta Guido Catalano “Ogni volta che mi baci muore un nazista” Rizzoli Domenica 14 maggio 2017 ore 21,00 Eremo Club Molfetta

#Ci saremo anche noi come libreria di supporto, grazie a Elena Eremo! Guido Catalano a Molfetta | Eremo Club – 14 Maggio 2017 Eremo Club https://www.facebook.com/events/1664478420516136/

Domenica 14 Maggio 2017
Guido Catalano
Ogni Volta Che Mi Baci Muore Un Nazista Tour
Apertura porte con aperitivo: ore 19.00
Inizio spettacolo: ore 21.00

Eremo Club
S.S. Molfetta-Giovinazzo Km. 779
(Uscita Cola Olidda)

Per baciarsi solo posti a sedere, limitati! Consigliamo ai baciatori di accaparrarseli in fretta 🙂
Prevendite disponibili qui: https://goo.gl/GWaHLg
Punti vendita qui: http://goo.gl/I7ecNC

Aperitivo: Sapemore


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

GUIDO CATALANO “OGNI VOLTA CHE MI BACI MUORE UN NAZISTA”

144 POESIE BELLISSIME

“Ogni volta che mi baci muore un nazista”, Guido Catalano all’Eremo

Poeta e vate dall’anima rock, torinese d’origine, è diventato lo scrittore e performer più chiacchierato nel nostro Paese. Lui è Guido Catalano, impegnato in questi mesi ad attraversare l’Italia con i versi della sua nuova raccolta di poesie “Ogni volta che mi baci muore un nazista”.

Ospite dell’Eremo Club di Molfetta domenica 14 maggio, Catalano presenta questo suo nuovissimo libro fresco di pubblicazione, da cui prendono il titolo il tour e lo spettacolo che sta registrando sold out ovunque.

A quattro anni di distanza dalla sua ultima raccolta di poesie, (Piuttosto che morire m’ammazzo – Miraggi Edizioni, 2013), il volume segna il ritorno del poeta, dopo un appassionante viaggio nel mondo della prosa, culminato con la pubblicazione del primo e fortunatissimo romanzo D’amore si muore ma io no (Rizzoli – 2016).
Centocinquanta poesie inedite raccolte in oltre 3000 pagine, che conducono il lettore in un coinvolgente viaggio fatto di dialoghi tra innamorati, indomabili versi, travolgenti emozioni e un pizzico di erotismo.

Poesie d’amore e d’allegria, sarcastiche e mai scontate, versi dove la fine di un rapporto o di una situazione triste sono smussati dall’ironia tragicomica di un autore capace di vedere “il bello” e di raccontarlo, interpretarlo e regalarlo al suo pubblico.

Nel suo spettacolo, Catalano stravolge le regole dei classici reading per dar vita a veri e propri “concerti di parole”, muovendosi con agilità e leggerezza tra squarci di storie sentimentali in corso, rapporti finiti, amori durati a lungo, morti nel momento stesso in cui sono nati, amorosi sensi non corrisposti, sentimenti non dichiarati e storie finite.

Uno stile unico e ineguagliabile per un’anima ribelle e rock’n’roll, che è riuscita a riportare in alto la bellezza della poesia in un’epoca in cui le parole scorrono veloci sui social, destinate ad esser archiviate e dimenticate in un istante.

Eremo Club
S.S. Molfetta-Giovinazzo Km. 779
(Uscita Cola Olidda)
Apertura porte con aperitivo: ore 19.30
Inizio spettacolo: ore 21.00

Prevendite disponibili qui: https://goo.gl/GWaHLg
Punti vendita qui: http://goo.gl/I7ecNC

Qualcuno lo chiama “criminale poetico seriale”, qualcun altro lo ha definito “l’ultimo dei poeti”. Ma chi è in realtà Guido Catalano? Per scoprirlo, basta leggere i suoi versi: chi lo ha fatto giura di non essere più riuscito a smettere. Molti si sono emozionati, tutti confessano di aver riso a crepapelle, c’è chi alla fine si è pure innamorato. In questa raccolta ci sono poesie per tutte le occasioni: quelle da leggere da soli la sera, accoccolati sotto il piumone, e quelle da declamare a voce alta; quelle per fare colpo sulla persona che ti piace; quelle per chi sogna labbra lontane. Ci sono poesie per chi è stato mollato e per chi, più modestamente, aspetta soltanto di far bollire le carote. Ci sono fidanzate vecchie e nuove, sbronze sotto la luna, invasioni di zombie. Ma anche tanta vita quotidiana: l’ispirazione che non arriva, i black-out estivi e un mondo di rondini, muratori e passanti ubriachi che si fa beffe del poeta al lavoro. Di nazisti, invece, non ce n’è nemmeno uno: il tasso di baci presente in queste pagine non l’avrebbe consentito.Catalano è il poeta che ha infranto le gabbie in cui si vorrebbero relegati i poeti per prendersi uno spazio di cui si ignorava l’esistenza, sorprendendo critica e pubblico con i suoi reading in giro per l’Italia, e adesso ci racconta i “piccoli fatti felici” della vita e dell’amore come solo lui sa fare. Conquistandoci senza rimedio, un bacio dopo l’altro.

Guido Catalano

Il ritorno del poeta che voleva, ed è riuscito, a diventare una rock star.
Vate dall’anima rock, infaticabile pellegrino dei club musicali di tutta Italia, il poeta torinese è pronto a ripartire con il suo trolley per portare in tutta Italia i versi della sua nuova raccolta di poesie Ogni volta che mi baci muore un nazista.

Dopo essersi brevemente rigenerato tra i luoghi amici della capitale sabauda, Guido Catalano, il poeta, scrittore e performer torinese più chiacchierato nel nostro Paese, si rimette in marcia per svelare i versi del suo nuovissimo libro di poesie, intitolato Ogni volta che mi baci muore un nazista (in uscita il 2 febbraio 2017 per Rizzoli) e farli riecheggiare in tutto lo Stivale con una nuova, lunga, serie di esibizioni live.

Il volume esce a quattro anni di distanza dall’ultima raccolta di poesie firmata da Guido Catalano (Piuttosto che morire m’ammazzo – Miraggi Edizioni, 2013) e segna il ritorno del poeta, dopo un appassionante viaggio nel mondo della prosa, culminato con la pubblicazione del primo e fortunatissimo romanzo D’amore si muore ma io no (Rizzoli – 2016).

Nelle oltre 300 pagine di Ogni volta che mi baci muore un nazista, Catalano ha raccolto 150 poesie inedite per un nuovo coinvolgente viaggio fatto di dialoghi tra innamorati, indomabili versi, travolgenti emozioni e un pizzico di erotismo. Il tutto restando fedele al suo stile unico, un modo inconfondibile di raccontare l’amore fortemente legato al carattere decisamente sui generis dell’autore torinese: uno che, in fondo, il sogno giovanile di fare la rockstar non lo ha mai del tutto abbandonato anche quando si è innamorato perdutamente della poesia, uno che, perciò, i sentimenti li ha sempre raccontati a modo suo, stravolgendo le regole dei classici reading per trasformarli in veri concerti di parole, sui palchi dei più prestigiosi live club italiani.

Così dopo le 10.000 persone che lo hanno abbracciato nel corso del suo ultimo Grand Tour, dopo più di 100 date in tutto lo Stivale (Molise compreso), oltre 2500 poesie lette, 200 ore da poeta live, 34.000 km percorsi, via terra, acqua e aria (quest’ultima se proprio necessario), 30 ore di applausi (tempo effettivo), 50 ore di risate (tempo effettivo), 200 litri di acqua bevuti, 500 brindisi (ma giusto per bagnarsi le labbra), 3 poltrone (utilizzate per rendere più calorosa la scenografia), 2 minuti di silenzio (in ricordo delle due poltrone cadute nel corso del tour), 5000 persone del pubblico che si sono baciate e 30.000 nazisti morti (alcuni ci hanno dato dentro parecchio), Guido Catalano è pronto a ripartire per una nuova e poeticissima avventura attraverso il Belpaese.

Il 4 febbraio 2017 prenderà il via ufficialmente anche il nuovissimo Ogni volta che mi baci muore un nazista live tour (prevendite disponibili dal 28 novembre sui principali circuiti) nel corso del quale l’autore torinese farà tappa sui palchi che nessun poeta ha mai osato calcare: grandi teatri come il Colosseo di Torino o templi del rock italiano come l’Alcatraz di Milano, dai quali Catalano darà sfogo al suo dolcissimo, caustico, classico, rivoluzionario, amaro, divertente, lucido e surreale modo di raccontare le umane passioni.
Ad attendere il pubblico, uno spettacolo nuovo, fatto di poesie recentissime mischiate con grandi classici, e quella cifra unica, ribelle e rock’n’roll, che ha trasformato Guido Catalano in una vera rarità del panorama italiano: un poeta, anzi un poeta professionista vivente che riesce a vivere di poesia.

www.guidocatalano.it
www.viaaudio.it

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

16730485_1679977205349357_2383556405213637_n

1488035_1560883910891131_658271637581047535_n

Il Ghigno Libreria un mare di storie
Dal 1981
Libreria Storica, d’auToRe, Indipendente & incline alla bibliodiversità
Consigliata da 0 a 99 anni
Libreria aderente a Nati per leggere
Libreria Friendly
Via Salepico 47 Molfetta (Bari)
080-3971365, 348-6053554
ilghignolibreria@yahoo.it
Il Ghigno – Un mare di storie Pagina Faceb
https://ilghignolibreria.wordpress.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...