Giornata della Donna, le 10 scrittrici più amate della letteratura

Festa della Donna, le 10 scrittrici più amate della letteratura

Abbiamo chiesto alla nostra community di lettori quale fosse la loro scrittrice preferita di ogni epoca. Da Jane Austen a Isabel Allende, ecco le scrittrici più amate…

MILANO – L’8 marzo non dovrebbe essere solo il momento per regalare mimosa a mamme, mogli e fidanzate, ma anche la giornata giusta per riflettere sull’importanza che le donne hanno rivestito e rivestono nel mondo. Nel mondo della letteratura sono tante le scrittrici che hanno segnato l’epoca in cui vivevano con le loro opere. Vi abbiamo chiesto quale scrittrice di ogni epoca fosse la vostra preferita. Le risposte sono state tante e la scrittrice britannica Jane Austen è risultata la preferita dalla community. Scopriamo le altre scrittrici che entrano in questa speciale classifica.

Clicca qui per leggere e condividere gli aforismi sulle donne ! 

.

1)  Jane Austen 

portrait_of_jane_austen.jpg.size_.xxlarge.letterbox

Una delle scrittrici più famose, e alla moda , di sempre. Jane Austen (1775-1817) viene ricordata per le sue opere (Orgoglio e pregiudizio, Ragione e sentimento, Emma), ma anche e soprattutto per aver portato in campo letterario uno stile e delle tematiche che poi sono diventate dei veri e propri topos. La sua opera è, ancora, un punto di riferimento per intere generazioni. Molti giovani, infatti, possono trarre da essa molti consigli utili anche sulla moda sempre più frequente delle frequentazioni online. La Austen è un’icona letteraria che fa sognare ancora migliaia di lettrici in tutto il mondo e, per le fan più accanite, segnaliamo anche 10 luoghi assolutamente da visitare legati alle sue opere e ai luoghi in cui ha vissutoClicca qui per leggere e condividere gli aforismi della scrittrice.

,

2) Charlotte Bronte 

CBronte_2495332b (1)

Figlia di un ecclesiastico irlandese, nel 1820 si stabilì con la famiglia a Haworth, nella regione delle brughiere. Fin dall’infanzia Charlotte, lasciata sovente a se stessa, insieme con le sorelle Emily e Anne e al fratello Branwell, creò con loro un mondo immaginario, sul quale i ragazzi costruirono complicati cicli di storie infantili. La vita delle sorelle Brontë fu segnata da gravi lutti familiari: persero da piccole la madre malata di cancro, e anche la zia, che si era trasferita nella loro casa per crescerle, se ne andò precocemente. Vennero inoltre a mancare anche le due sorelle maggiori ed Emily stessa, a causa delle cattive condizioni ambientali, morì a soli trent’anni. Charlotte, non fu molto fortunata neppure in campo sentimentale: s’innamorò non ricambiata, di un professore, già sposato, e quando si sposò con un pastore, morì l’anno successivo, mentre attendeva un figlio. “Jane Eyre” è Charlotte nella sua storia di orfana e di abbandoni. (Leggi anche: la lettera autobiografica della scrittrice)

.

3) Oriana Fallaci 

Oriana-Fallaci-islam

Non solo scrittrice, ma giornalista e attivista, la Fallaci (1929-2006) è stata la prima donna in Italia ad andare al fronte come inviata speciale. Come autrice, ha pubblicato 20 romanzi, vendendo venti milioni di copie in tutto il mondo. Tornata prepotentemente alla ribalta per i fatti di cronaca legati al terrorismo. Di lei si ricordano l’analisi forte e coraggiosa del rapporto tra Islam ed Occidente. Era il 2001 quando, dopo gli attacchi terroristici dell’11 settembre,  scrittrice Oriana Fallaci proponeva il suo duro punto di vista in merito ai tragici avvenimenti delle Torri Gemelle attraverso articoli di giornale e libri. I più importanti “La rabbia e l’orgoglio” e “La forza della ragione“. L’opinione pubblica è ancora divisa a metà. Alcuni pensano che le posizioni della Fallaci fossero troppo estreme, così come i provvedimenti da prendere, altri invece la considerano come uno dei simboli della lotta al terrorismo. (Leggi la lettera di Tiziano Terzani che si oppone alle posizioni della scrittrice)

.

 

4) Isabel Allende 

adv_Allende

Isabel Allende, nata in Cile nel 1942, è sicuramente la scrittrice sudamericana più letta e amata di sempre. I suoi romanzi prendono spesso spunto da vicende autobiografiche, come il celebre “La casa degli spiriti”, da cui è stato anche tratto un film con Meryl Steep e Jeremy Iron. Altre sono dedicati al Sud America, alle vicende storiche che hanno visti protagonisti indigeni e conquistatori, alle storie di donne indimenticabili. Il suo ultimo libro “L’amante giapponese” era uno dei più attesi di quest’anno. La vita di Isabel Allende ha spesso influenzato anche la sua produzione letteraria. L’epica storia d’amore tra la giovane Alma Belasco e il giardiniere giapponese Ichimei, narrata nel suo ultimo libro, ha fatto sognare milioni di donne. (Leggi qui: Isabel Allende, “Per me l’amore è straordinario a tutte le età” )

.

5) Alda Merini 

193521319-625fadd0-20cc-430c-b41b-d8c85dfe4afe

La Merini (1931 – 2009) è certamente una delle autrici più tormentate del panorama italiano degli ultimi cento anni e oltre. Dopo aver esordito giovanissima, a soli 15 anni, sotto la guida di Giacinto Spagnoletti, la sua vita è stata punteggiata da ricoveri in case di cura e periodi di solitudine e silenzio. Era il 1947 quando fu internata per la prima volta in una clinica, dopo l’incontro con “le prime ombre della sua mente”. Nonostante le difficoltà psichice, la Merini è riuscita a lasciare ai posteri un’intensa e ricchissima produzione. La poetessa milanese è nei cuori di molte e non sono poche le lettrici e i lettori che continuano a  scoprire la sua opera poetica a diversi anni dalla sua scomparsa. E’ un’artista che come poche è riuscita a far vibrare corde profonde della nostra anima. Tra le sue poesie più importanti è obbligatorio citare “Le più belle poesie” e “O poesia”. Clicca qui per leggere e condividere gli aforismi della scrittrice !

.

6) Virginia Woolf 

virginia-woolf

Virignia Woolf nasce a Londra il 25 gennaio del 1882. Oltre a essere considerata una delle più importanti figure della letteratura mondiale, ha conquistato l’animo di molte donne per il suo continuo impegno per lotta per la parità di diritti tra i due sessi. Nonostante sia molto conosciuta, in pochi sono a conoscenza degli aspetti biografici più misteriosi e, in alcuni casi, davvero curiosi che si celano dietro questo nome. La tematica della seduzione e della passione caratterizza un’importante parte dei suoi libri. Le sue più famose opere comprendono i romanzi “La signora Dalloway” (1925), “Gita al faro” (1927) e “Orlando” (1928). La sua vita tormentata è testimoniata anche da diverse lettere che sono entrate nella storia della letteratura. La più conosciuta è la lettera d’addio scritta al marito prima di suicidarsi il 28 marzo del 1951. L’altra lettera è simbolo, invece, della relazione amorosa con Vita Sackville durata 15 anni. Clicca qui per leggere e condividere gli aforismi di Virginia Woolf.

.

7) JK Rowling 

jk_2617100b

J. K. Rowling scrive storie da quando era bambina, e ha sempre desiderato diventare scrittrice. L’ispirazione per “Harry Potter” le venne anni fa su un treno da Manchester a Londra. Una saga che fa sognare milioni di lettori in tutto il mondo. Durante gli anni successivi cominciò a delineare la trama di ogni libro e a scrivere il primo capitolo della saga da Bloomsbury nel 1997 e da Salani nel 1998.  Le avventure narrate dalla Rowling hanno segnato una svolta nella letteratura per ragazzi, sono da anni in testa a tutte le classifiche dei bestseller internazionali e hanno ricevuto infiniti premi letterari. Questa estate, tra l’altro, arriverà in libreria l’ottavo capitolo della saga. La serie è considerata il più grande fenomeno editoriale di tutti i tempi. (Leggi anche: JK Rowling, 18 curiosità sull’autrice di Harry Potter)

 .

8) Grazia Deledda 

grazia-deledda

Scrittrice intensa e feconda, la sua fama si diffuse anche all’estero fin dai suoi esordi letterari. Nel 1926 le fu conferito il premio Nobel per la letteratura. La sua narrativa muove dal verismo a fondo regionale e folcloristico alle cronache di leggende paesane. Sposatasi nel 1900 con P. Madesani, si trasferì a Roma. Esordì giovanissima con novelle e romanzi, pubblicati in modesti giornali e riviste. Tra le opere più importanti si ricordano “Canne al vento” (1913) e “La madre” (1920). Clicca qui per leggere e condividere gli aforismi dell’autrice ! 

.

9) Margareth Mazzantini 

mazzantini_h_partb

Scrittrice e drammaturga romana, Margaret Mazzantini ha vinto il Premio Strega nel 2002 con il romanzo “Non ti muovere“. I suoi libri sono stati tradotti in 35 e nel nostro Paese è amata soprattutto per uno dei suoi ultimi libri: “Nessuno si salva da solo“, edito da Mondadori nel 2011. Ha esordito nel 1994 con il romanzo “Il catino di zinco“. Ha esordito nel 1994 con il romanzo “Il catino di zinco”. La sua vita e i suoi romanzi sono intersecati da due fili conduttori, il primo è quello dei conflitti, affrontati su diversi fronti. Il secondo è quello della maternità.

.

10)  Doris Lessing 

p0093wn3_640_360

Doris Lessing è stata una delle più importanti scrittrici britanniche. Ha vinto il premio Nobel per la letteratura 2007 con la seguente motivazione: “cantrice dell’esperienza femminile che con scetticismo, passione e potere visionario ha messo sotto esame una civiltà divisa”. Tra le sue opere più importanti si citano “Il taccuino d’oro“( la sua opera più famosa), “Un pacifico matrimonio” e “Gatti molto speciali“.

.

8 marzo 2017

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...