Elena Stancanelli finalista al Premio Strega 2016 a Molfetta sabato 16 Luglio 2016 ore 19,30 Galleria Patrioti Molfettesi per Storie Italiane il primo festival della letteratura

Intervista-a-Elena-Stancanelli-per-il-libro-La-femmina-nuda_image_ini_620x465_downonly

La femmina nuda di Elena Stancanelli
A Molfetta la finalista del premio Strega

La quarta edizione di Storie Italiane il primo festival di letteratura a Molfetta prosegue con la presentazione di La femmina nuda, ultimo romanzo di Elena Stancanelli, pubblicato a marzo da La nave di Teseo e finalista al Premio Strega 2016.

L’incontro con l’autrice si terrà sabato 16 luglio 2016  alle ore 19:30 presso la Galleria Patrioti Molfettesi zona antistante Libreria Il Ghigno all’altezza Corso Umberto 61 Via G.Salepico 47 Ribattezzata “Piazza dei Libri”, in caso di maltempo l’evento si svolgerà in libreria.

L’evento è in collaborazione con la consulta femminile di Molfetta.

Tra il parterre di scrittori del festival Storie Italiane, arriva a Molfetta anche la scrittrice fiorentina. Che presenterà il suo nuovo lavoro, dedicato al «racconto della donna».

«Le attrici», «Firenze da piccola», «Mamma o non mamma». Sono solo alcuni dei titoli della scrittrice fiorentina Elena Stancanelli, sembra quasi che ci sia un fil rouge che lega le sue opere, una componente femminile che prevale.

Ma, chiarisce l’autrice, «mi piace raccontare le persone. E sono donna. Per questo mi viene naturale partire proprio da qui, ma non mi occupo di esplorazione del femminile, piuttosto il mio lavoro è provare a capire come sono le persone».

Storie Italiane giunto alla quarta edizione – porta a Molfetta la storia di Anna, che è un po’ la storia di tutte le donne. La femmina nuda è un doppio di L’uomo giusto, pubblicato nel 2011, che ruota attorno alla storia di Davide, protagonista, proprio insieme ad Anna, di un rapporto che l’autrice racconta in due puntate, prima dal punto di vista di lui, poi di lei.

«Questa volta, dopo aver raccontato l’uomo raccontiamo la donna – spiega la scrittrice fiorentina. Volevo raccontare la coppia senza parlare della storia d’amore, ma puntando più su quello che succede quando due persone si incontrano e si lasciano». Da una parte Davide e dall’altra Anna, che scoperto il tradimento del compagno reagisce in modo ossessivo, raccontando all’amica ogni dettaglio ed eccesso della relazione, facendo emergere il «lato oscuro di ogni donna».

I due protagonisti – spiega la Stancanelli – sono «archetipi degli uomini e delle donne di questi anni, da cui emergono una mascolinità e una femminilità semplici». Un rapporto, quello tra uomo e donna, che per la scrittrice «è molto più semplice oggi rispetto a circa vent’anni fa. C’è un modo di rapportarsi che sta cambiando, anche sulla scia del femminismo, e come tale deve essere ancora metabolizzato dalla società e dalle persone. E ci vorrà un po’ di tempo».

LA FEMMINA NUDA è la storia di Anna, una donna che, nella forma di una confessione spudorata alla propria migliore amica, racconta il lato oscuro di ogni donna. Scoperto il tradimento del compagno, la sua vita va in pezzi. Anna precipita nell’ossessione. Racconterà a Valentina i dettagli umilianti e ridicoli, la morbosità, gli eccessi. Anna somiglia a tutti noi, che combattiamo questa guerra paradossale che chiamiamo amore. Ogni tanto vinciamo, più spesso perdiamo. L’unica cosa su cui possiamo sempre contare, l’unica capace di indicarci i nostri confini, i nostri bisogni, è il corpo. E sarà al corpo che Anna si aggrapperà per sconfiggere il dolore.

Elena-Stancanelli

ELENA STANCANELLI è nata a Firenze nel 1965. Ha scritto romanzi e racconti, tra cui Benzina (1998; Premio Giuseppe Berto), Firenze da piccola (2006), A immaginare una vita ce ne vuole un’altra (2007), Mamma o non Mamma (2009, con Carola Susani) e Un uomo giusto (2011).
Collabora con “La Repubblica”.

#Seguiteci su faceb https://www.facebook.com/events/1771683026405698/

 

 

 FESTIVAL

STORIE ITALIANE

QUARTA EDIZIONE 2016

UN INTRECCIO DI RACCONTI PER LEGGERE QUELLO CHE ERAVAMO, CHE SIAMO E CHE SAREMO

      SABATO 16 LUGLIO 2016 ORE 19,30

     ELENA STANCANELLI SCRITTRICE FINALISTA CANDIDATA AL PREMIO STREGA 2016 CON “LA FEMMINA NUDA” LA NAVE DI TESEO EDITORE

      «Mi piace raccontare le persone. E sono donna. Per questo mi viene naturale partire proprio da qui, ma non mi occupo di esplorazione del femminile, piuttosto il mio lavoro è provare a capire come sono le persone».

Galleria patrioti Molfettesi

zona antistante

Libreria Il Ghigno

all’altezza Corso Umberto 61

Via G.Salepico 47

    Ribattezzata “Piazza dei Libri”

In caso di maltempo l’evento si svolgerà in libreria

   “Storie Italiane” 2016 -4 Edizione è partita all’insegna dell’abbraccio dei popoli con il nuovo direttore artistico, Yvan Sagnet
L’eroe qualunque, il ragazzo africano che si è ribellato ai “caporali”
YVAN SAGNET
E’ UFFICIALE ….
E’ IL PRIMO DIRETTORE ARTISTICO DI “STORIE ITALIANE”
IL PRIMO FESTIVAL INDIPENDENTE DI LETTERATURA A MOLFETTA
QUARTA EDIZIONE 2016
Un intreccio di racconti per leggere quello che siamo stati, siamo e quello che saremo

Storie Italiane il primo, minuscolo festival indipendente di letteratura a Molfetta (Bari), partecipato e diffuso, che si snoda per l’intera estate.

Storie Italiane il primo, minuscolo festival indipendente di letteratura a Molfetta (Bari), partecipato e diffuso, che si snoda per l’intera estate.

Un intreccio di racconti per leggere quello che eravamo, quello che siamo e che saremo.

Quarta edizione Estate 2016

Sempre in direzione ostinata e contraria
https://storieitalianeilprimofestivaldiletteraturamolfetta.wordpress.com/

https://www.facebook.com/pages/Storie-Italiane-il-primo-festival-di-letteratura-a-Molfetta/603037126388335

https://ilghignolibreria.wordpress.com/

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...