I consigli di marzo 2016

I consigli di marzo 2016

I librai hanno scelto e recensito per la newsletter alcune interessanti novità arrivate sui nostri scaffali. Dal romanzo di Simenon “La scala di ferro” con protagonista una perfetta dark lady nella Parigi degli anni Cinquanta, all’intervista alla scrittrice Cinzia Ghigliano autrice di Lei (Orecchio Acerbo) che racconta il talento e la straordinaria storia della scoperta di Vivian Maier, fotografa. 
La scala di ferro di George Simenon (Adelphi, 2016) € 18

Se siete amanti di Simenon siete andati già in libreria a comprare l’ultima novità, invece se ancora non lo avete letto fidatevi di noi: questo è un libro perfetto per ogni lettore! Non possiamo svelare nessun dettaglio della trama per non rovinarvi la lettura, possiamo solo dirvi che al centro di questo romanzo da leggere tutto d’un fiato, troverete un uomo e una donna, il loro amore che li unisce “in un solo corpo, una sola saliva e un solo odore”. Leggerete il libro dal punto di vista di lui, Ètienne Lomel, in un contesto quasi claustrofobico di un negozietto dove i due lavorano che si collega all’appartamento con una scala di ferro che da il titolo al romanzo. Un solo consiglio: se non siete amanti delle ore piccole cominciate la lettura nel pomeriggio, fino a quando non avrete girato l’ultima pagina, sarà infatti difficile chiuderlo.
Lei. Vivian Maier di Cinzia Ghigliano (Orecchio acerbo, 2016)

Il 3 marzo uscirà in libreria un libro molto interessante che vi consigliamo fortemente. Racconta la storia di una grande fotografa, Vivian Maier, e del suo diario non scritto con una penna, ma grazie alla sua inseparabile Rolleiflex. Scoprirete in questo libro il suo occhio speciale per ritrarre città e persone, ma soprattutto i bambini dei quali si prendeva cura; Abbiamo chiesto alla scrittrice, Cinzia Ghigliano, di raccontare ai nostri lettori il suo ultimo lavoro. Ecco le sue parole per voi:
Lei, Vivian Maier. È Entrata nella mia vita prepotentemente durante un viaggio in treno. Sul giornale “la Repubblica” un articolo parlava della tata che amava le fragole… Non so perché ricordo quella frase. Di lei non si sapeva quasi nulla, ma quelle note che raccontavano di come fortunosamente un individuo avesse acquistato bauli di negativi ad una vendita di cose abbandonate e si fosse trovato di fronte ad un universo documentato fotograficamente, mi stregarono. Un primo schizzo, fatto su quel treno, prima di vedere le sue immagini, certifica quel mio momento. Scrivo sempre in margine sui miei quadernini di schizzi la sensazione e in genere l’ora e il luogo.
14 luglio 2011 (per altro giorno del mio compleanno ) “per chi guardavi il mondo Vivian ?” Treno Verona Torino ore 17,30.

Quello che non è scritto è che da quel momento Vivian è diventata parte dei miei pensieri e la ricerca è stata intensa … Le sue immagini erano nel sito di J.Maloof, ancora in fase di pubblicazione. Seguivo il loro moltiplicarsi. Una più bella dell’altra… E la mia stampante produceva fogli su fogli. Il primo acquisto sotto forma di libro è stato fatto grazie a Internet. Era un’edizione tedesca. Al primo acquisto hanno fatto seguito nel tempo, quasi tutti i materiali usciti. Volevo parlare di lei, mostrare le sue immagini, condividere quello che per me era Meraviglioso. Come raccontarla?

 

Una famiglia decaduta di Nikolaj Leskov (Fazi, 2016) € 16

Una nuova edizione del capolavoro di Leskov accresce il catalogo dell’editore Fazi, che di recente ci ha deliziati con tanti classici finalmente rieditati. Leskov è considerato dalla critica uno dei più grandi scrittori russi dell’Ottocento, insieme a Tolstoj, Dostoevskij e Turgenev. Questo romanzo è del 1874, ed è da molti considerato uno dei più importanti, ed è stato per lo stesso autore il più maturo e senz’altro il più vicino al suo cuore, come racconta lo stesso editore. Vi ricordiamo che il romanzo fa parte di una trilogia che comprende anche “Gli ecclesiastici” e “Tempi antichi nel villaggio di Plodomasovo”. Preparatevi quindi ad un anno alla riscoperta di classici!


Atlante dei pregiudizi di Yanko Tsvetkov (Rizzoli, 2016) € 12.90Ecco un modo divertente per riscoprire la geografia e approcciarsi allo studio della geopolitica. L’autore Yanko Tsvetkov è infatti andato a caccia dei pregiudizi e degli stereotipi di dominio che realizziamo sui nostri “vicini di territorio” e ha elaborato un interessante libro con una nuova visione del mondo. Oltre che essere una novità deliziosa, può a nostro avviso essere usato come punto di partenza  per combattere i pregiudizi che ognuno di noi ha.  Ecco qualche anticipazione sul futuro: l’Italia si frammenterà con la Sicilia dove saranno deportati  criminali, Roma sarà occupata dai gay in conflitto con la Chiesa cattolica, la Spagna diventerà invece la nuova sede papale.

Listener

Il Ghigno Libreria un mare di storie
Dal 1981
Libreria d’auToRe, Indipendente & incline alla bibliodiversità
Consigliata da 0 a 99 anni
Via Salepico 47 Molfetta
080-3971365, 348-6053554
ilghignolibreria@gmail.com

Il Ghigno – Un mare di storie Pagina Faceb
https://ilghignolibreria.wordpress.com/

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...