#Un buon libro, un ottimo amico #La Libreria Il Ghigno aderisce a #LEGGOINDIPENDENTE

#LEGGOINDIPENDENTE

Per far sentire i lettori più vicini alla realtà della libreria, VENERDì 1 APRILE e SABATO 2 APRILE andiamo in una libreria indipendente a comprare un libro (magari di una casa editrice indipendente) lungo tutto lo stivale.

Libreria indipendente non è forzato sinonimo di libreria di qualità. Così come un libraio impiegato in una libreria indipendente non è forzatamente più esperto di un libraio che lavori per la filiale di una grande catena.

Il valore aggiunto della libreria indipendente risiede allora nell’indipendenza, appunto, tautologia che spero mi consentiate, e nella capacità di un imprenditore di operare singole scelte sul mercato slegate dalla logica dell’omologazione delle grandi catene e della vendita on – line.

Poiché questo non bisogna mai dimenticare, che il libraio è un imprenditore, un soggetto che investe economicamente nella propria attività. Poiché questa attività sono i libri, e per il rispetto della sacralità di questi oggetti, il libraio è un imprenditore che si deve (o si dovrebbe) dotare di una grande umanità, della capacità di consigliare, della voglia di far avvicinare o di rafforzare il rapporto tra il lettore e l’oggetto libro.

Per le librerie:
coloro che vogliano aderire e vedere la propria libreria inserita nella lista degli aderenti, scrivano un messaggio a questa pagina per prendere i relativi accordi;

per i lettori:
chiunque di voi voglia adoperarsi a prendere contatti con le librerie e a diffondere l’evento, si preoccupi anche solo di una semplice condivisione;

per le pagine facebook e i blog letterari:
chiunque di voi può diventare partner dell’evento a patto di accordare una sana condivisione e che vi occupiate di libri o materie culturali affini.

In collaborazione con SALT Editions

Facebook/Instagram:
#leggoindipendente
#unbuonlibrounottimoamico

Librerie aderenti (in aggiornamento):
Puglia
– Molfetta, “Libreria il ghigno, un mare di storie” 

https://www.facebook.com/events/1041799245843542/

Libreria indipendente non è forzato sinonimo di libreria di qualità. Così come un libraio impiegato in una libreria indipendente non è forzatamente più esperto di un libraio che lavori per la filiale di una grande catena.

Il valore aggiunto della libreria indipendente risiede allora nell’indipendenza, appunto, tautologia che spero mi consentiate, e nella capacità di un imprenditore di operare singole scelte sul mercato slegate dalla logica dell’omologazione delle grandi catene e della vendita on – line.

Poiché questo non bisogna mai dimenticare, che il libraio è un imprenditore, un soggetto che investe economicamente nella propria attività. Poiché questa attività sono i libri, e per il rispetto della sacralità di questi oggetti, il libraio è un imprenditore che si deve (o si dovrebbe) dotare di una grande umanità, della capacità di consigliare, della voglia di far avvicinare o di rafforzare il rapporto tra il lettore e l’oggetto libro.

Per suggellare questo patto non detto, per far sentire i lettori più vicini alla realtà della libreria, VENERDì 1 APRILE e SABATO 2 APRILE andiamo in una libreria indipendente a comprare un libro (magari di una casa editrice indipendente) lungo tutto lo stivale. Le librerie aderenti all’iniziativa saranno libere di promuovere sconti per i partecipanti e verranno inserite in un elenco che verrà reso noto nella descrizione all’evento Facebook a breve on-line.

 

Ringrazio già da ora chi voglia rendere speciali questi due giorni e chi creda nell’indipendenza come forma di esercizio del pensiero.

Grazie a Valeria per la segnalazione e l’invito che pubblichiamo ….

Ciao, io sono Valeria e sono una lettrice incallita. Stamattina su una pagina facebook (Un buon libro un ottimo amico) amministrata da una mia conoscente ho letto questo post:

Questa primavera vi invito a fare una cosa tutti insieme. Io e voi e noi tutti uniti facciamo una cosa che farà bene al cuore e all’intelligenza e alla salute economica di quegli eroi a nome librai che annaspano sul mercato degli orrori.
Ci rechiamo tutti, ma proprio tutti, in una libreria indipendente, che vuol dire quelle librerie con nomi originali, non legati a catene di sorta, non inserite in organismi sovrastrutturati. In quelle dove ci stanno i librai che se gli chiedete un consiglio ve ne danno almeno cento.
Quelle della vostra città o del vostro paese che pensate ne valga la pena, ma alla fine i libri so sordi, e ogni volta pensate “alla prossima vado lì”, mentre avete già inserito il numero della carta per il prossimo acquisto on line.
Che ne dite? Vi piace come idea?
Se mi aiutate a farlo e diventiamo proprio tanti possiamo chiedere anche ai librai stessi cosa ne pensino.
E magari se gli piacciamo, o ci sorprendono con qualche vantaggio, oppure ci accolgono con maggior affetto perché sanno che stiamo provando a ricomporre l’etica del lettore.

 

Listener

Il Ghigno Libreria un mare di storie
Dal 1981
Libreria d’auToRe, Indipendente & incline alla bibliodiversità
Consigliata da 0 a 99 anni
Via Salepico 47 Molfetta
080-3971365, 348-6053554
ilghignolibreria@gmail.com

Il Ghigno – Un mare di storie
https://ilghignolibreria.wordpress.com/

#LEGGOINDIPENDENTE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...