I consigli di ottobre 2015

Anna di Niccolò Ammaniti (Einaudi, 2015) 
In un futuro prossimo in Sicilia e nel mondo un virus mortale ha cancellato l’età adulta dalla faccia della terra. Il paese è popolato da bambini e ragazzini che si organizzano per sopravvivere in un mondo desolante e devastato. Anna e suo fratello saranno i protagonisti di un viaggio di speranza e coraggio. In questo ricco romanzo Ammaniti riesce a condensare tutto trattenendolo tra le righe: l’amore, la vita, la morte, il coraggio, la paura, la speranza è tutto quello che troviamo affacciandoci da quel treno in corsa che è il mondo. Davvero un libro inesauribile e incredibile!
Il richiamo del corno di Sarban (Adelphi, 2015)
Poco dopo la fine della seconda guerra mondiale un diplomatico inglese scrisse questo piccolo capolavoro che trovate già da qualche mese sui nostri scaffali e che vi consigliamo vivamente. Il libro racconta la storia di Alan Querdilion, un ufficiale della Marina brittanica, che si risveglia in un ospedale dopo 102 anni, in un futuro alternativo in cui i nazisti hanno vinto la guerra e comandano sui prigionieri, nell’orrore di una realtà diversa in cui gli schiavi vengono trattati al pari della selvaggina e vengono cacciati, nel vero senso della parola. Con lo scorrere delle pagine il libro diventa sempre più claustrofobico e oggetto di riflessione per lettori attenti e curiosi. Uno dei primi romanzi distopici della storia, scritto mirabilmente, non può non essere sui vostri scaffali.
I due Hotel Francfort di David Leavitt (Mondadori, 2015)
Dopo sei anni torna nelle librerie un nuovo romanzo dell’autore americano che con Ballo di Famiglia e La lingua perduta delle gru ha raccolto una generazione. In questo nuovo libro siamo a Lisbona, anni 40, il nazismo imperversa e la città portoghese rappresenta la porta verso l’America, la libertà e la salvezza per ebrei e dissidenti. Due coppie si incontrano in questa città dal fascino malinconico, fondale ideale per tirare le file di sentimenti spenti e accendere nuove passioni. Un romanzo che contiene tutto quello che un’avventura umana incarna. Sorprendente, nitida questa storia rimarrà indelebile  nei tasselli della vita di ogni lettore che si perderà tra le righe.
Central Park di Guillaume Musso (Bompiani, 2015)
Un nuovo genere narrativo per Guillaume Musso: un turner paghe che non vi deluderà! Una storia mozzafiato, una protagonista d’eccezione: una poliziotta parigina coraggiosa ed eroica. Con oltre un milione di copie vendute in Francia questo libro vi aspetta in libreria e non rimarrete delusi!
La repubblica dell’immaginazione di Azar Nafisi (Adelphi, 2015) 
“Leggere Lolita a Teheran” è stato un vero e proprio caso letterario nel mondo e ci auguriamo che questo libro possa rinnovare in voi l’interesse per quest’incredibile autrice. Difendere il valore delle storie è il primo insegnamento che trarrete da questo volume e subito dopo capirete quanto l’immaginazione renda liberi. Attraverso l’analisi e l’amore per alcuni libri e autori (Twain, Sinclair, McCullers e Baldwin), la Nafisi alterna racconti della sua vita a riflessioni sul valore della lettura, perché solo nella letteratura si trova rifugio e al contempo evasione. La sua riflessione in un momento importante della sua vita trascorso in America, dove la stessa autrice denuncia il rischio di “pigrizia dell’intelletto, la dittatura del conformismo e il trionfo del luogo comune”. Scommettiamo che dopo averlo letto correrete a comprare i volumi di cui parla con tanta passione?
Gli anni della leggerezza di E. J. Howard (Fazi editore, 2015) 
Questa è la storia della famiglia Cazalet. Sono gli anni che precedono l’entrata dell’Inghilterra nella Seconda guerra mondiale e i componenti della famiglia dividono il loro tempo tra Londra e la casa in campagna, dove trascorrono insieme la villeggiatura: capostipiti (raramente “nonni”), adulti (delusi, fedifraghi, solerti eroi dei misunderstanding), bambini e adolescenti, senza dimenticare una vasta servitù. Tutti presi da merende, tè, liste da compilare e partite a squash. Quindi, cosa succede? Ci si chiede leggendo questo libro, e in un primo momento la risposta sembra essere: nulla. E invece all’improvviso e quasi con noncuranza, ecco che la Howard porta alla luce il pensiero, indicibile, di uno dei suoi personaggi. Uno squarcio nel cielo di carta. È così, con una scrittura ironica, elegante ma affilata, che l’autrice ci tiene incollati al microcosmo dei Cazalet: scoperchiandone le pentole, frugando tra le lenzuola, tirando via le tende. Per rivelare il teatrino che quotidianamente mettiamo in scena per sembrare quanto di più lontano da noi stessi.
L’amicizia è la vera patria di J. Roth e S. Zweig (Castelvecchi, 2015)
Questo piccolo libricino è perfetto per tutti i lettori che amano i romanzi epistolari. In tutte queste lettere tra due grandi geni letterari del Novecento scoprirete i dettagli di una grande amicizia, vi incanterete di fronte a due persone che si stimano profondamente, ma soprattutto capirete anche la storia di quegli anni bui e difficili. Insieme i due grandi scrittori parleranno infatti di letteratura, delle loro vite private e del Nazismo che comincia ad imporsi in Europa. Un confronto serratissimo cominciato nel 1927 di 268 lettere di cui purtroppo ne sono sopravvissute solo 45 (quelle di Roth sono infatti andate perdute). Un’ottima lettura consigliata dai librai!
Il cuore bambino. dalle illusioni infantili alla forza dell’essere adulti diGiandomenico Bagatin (Editoriale Programma, 2015)

Tutti noi conserviamo dentro una parte bambina. Con “cuore bambino” o “mente bambina” si definisce una parte antica del cervello, quel sistema di processi di adattamento/apprendimento che si sviluppano dai primissimi giorni di vita. Nasciamo immaturi e totalmente indifesi, dipendiamo dagli altri; e il mondo è al di fuori del nostro controllo, e quindi terribilmente frustrante: il bimbo, che impara che non ottiene subito quello di cui ha bisogno e non riconosce ancora il mondo e se stesso come due fenomeni distinti, sviluppa, per avere sollievo immediato da paura e frustrazione,  il pensiero magico: la convinzione, cioè, che la realtà debba rispondere alla propria volontà, l’illusione di poterla controllare attraverso i propri comportamenti o i propri pensieri. Questi atteggiamenti rirmangono anche nella nostra vita adulta, spesso celati nell’inconsapevolezza, e agiscono condizionando le nostre scelte, le nostre decisioni, i nostri rapporti. Proprio sulle premesse del pensiero magico fa leva il controllo sociale, promettendoci di soddisfare i bisogni dei nostri bambini interiori. È fondamentale, allora, Risvegliarci da questa grande “Illusione”. Come? Diventando i genitori attenti e amorevoli, in un processo di Adultità. Prendendoci responsabilità dei bisogni del nostro “cuore bambino”, non agiremo automaticamente schiavi dei suoi “capricci”, e non saremo più facili prede di chi ci vuole convincere o controllare.

Drow di Simon Rowd (Mondadori, 2015) 
Appena pubblicato questo fantasy thriller sta già sgomitando nell’affollato scaffale Young Adult! Con una traduzione eccellente, un ritmo e una grande qualità narrativo questo romanzo non deluderà i palati più esigenti di ogni età. La storia? Eric nasconde un lato oscuro che nasce dalla sua vera natura sovrannaturale. Quando incontra Sofhie si troverà a dover decidere se assecondare i suoi istinti o combatterli. La citazione iniziale di Mark Twain delinea il percorso del protagonista: “ognuno di noi ha un lato oscuro che non mostra mai a nessun altro.” Eric non è alleato delle tenebre più oscure, ci è nato.
Al tempo dei primi uomini di Jean Baptiste de Panafieu (Editoriale Scienza, 2015) 
La scuola è appena iniziata ed ecco arrivare sui nostri scaffali uno degli argomenti preferiti di tutti i tempi: i primi uomini! Li chiama così l’autore di questo libro appassionante che svelerà tanti segreti ai più piccoli (e ai genitori sempre in preda a rispondere alle grandi domande!). A chi assomigliavano? come si accendeva il fuoco? ecco alcune delle domande a cui dare risposta. Potrete anche scoprire l’evoluzione degli uomini e avere tanti dettagli sulla vita quotidiana dell’età delle pietre. Pop up, ruote e alette rendono lo scorrere delle pagine ancora più intrigante. Volete sapere un segreto? L’autore è uno scienziato molto conosciuto, quindi preparatevi a tante curiosità…
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...