NELLE STANZE DI PAZ : un’incursione a casa di ANDREA PAZIENZA

 

NELLE STANZE DI PAZ

-un’ incursione a casa di Andrea Pazienza-

 

Programmiamo  la macchina del tempo per finire a  21 anni d’età nella Bologna  del  ’77  per tuffarci  in  un’ enorme onda  fatta di protesta  e cambiamento ,  legata a  filo doppio all’idea che una  lettura creativa e rivoluzionata  avrebbe potuto distruggere  la societa’ clerico -borghese e  costruire   un progetto nuovo di socialita’   .  Quell’onda  , che inondava le citta’ e le universita’,  era   una voce forte a  colori  vivaci nel tanfo  dei  lacrimogeni  e  nell’ aroma  speziato  di    ‘ canne ‘ e incensi  , mentre si scoprivano le carte in tavola , smascherando la politica del profitto ,   i meccanismi di sfruttamento dei lavoratori , i  vantaggi della strategia della tensione  , delle antesignane larghe intese fra amministratori e potenti  e si cantava   l’ utopia  nuova di una rivoluzione  dei costumi e della societa’ .  Tempi di gioia , lutti , bombe ,  lucida follia  e creativita’ : dopo il 1977 tutto e’ cambiato  e  tutto e’ rimasto intatto e irrisolto .

Andrea Pazienza , una moltitudine di anime e di gioia di vivere , disegna quegli anni sulle sue tavole grafiche  ed e’ testimone , artefice , fruitore dell’ energia che scuote le metropoli  italiche dal torpore della normalita’ e del perbenismo .   Studente al DAMS di Bologna , Paz e’ un fiume in piena , una variabile impazzita che irride e  incanta  con la sua arte stravolgendo  gli stereotipi  e  soprattutto il linguaggio . Paz e’ un artista extra-ordinario , il migliore , parte  viva dell’onda ,  in continuo movimento creativo proprio come quei tempi  , nelle   vicende privatissime e politiche che racconta  e che sono la cronaca di quei tempi .

La sua lettura   dell ‘ ottava  arte  e’ un fumetto colto e volutamente  illetterato , arte di strada o cibo  per salotti alternativi ad ogni sistema ,  le sue origini pugliesi da parte di padre  colorano di gergalita’  i personaggi , quelle ‘ anime perse ‘  di studenti e corpi fuori sede che stravolgevano la  lingua canonica della RAI in un esperanto di modernita’ lessicale .

Andrea Pazienza e’ rock  – pensano oggi  i giovani studenti  –‘ Perche’ Pippo sembra uno sballato ‘ diverte mia figlia di 10 anni – e noi  vediamo ancora  tanti  Zanardi e Pentothal  cinquantenni ,  battere ancora strade di sogno e speranza :  ecco  , Paz  unisce ancora nella sua esplosiva e dissacrante purezza 3 e piu’ generazioni e il suo linguaggio  è il metropolitano parlato in questi giorni e i suoi disegni  sono intatti e puri come appena nati .

Troppo sensibile per reggere  l’urto della sua ansia creativa e , all’apice del suo cammino d’artista , a  soli 32 anni  Paz  s’infrange contro il muro di morte  chiamato  eroina .

NELLE STANZE DI PAZ  non e’ una commemorazione  ne’ un’ elegia ai tempi che furono , e’ un’ incursione in una qualsiasi  giornata di Andrea nel 1977  . Entreremo nelle sue stanze , nella sua camera da studente  in lotta con gli appelli  , l’affitto da pagare e i piatti sporchi nel lavabo ,  ascolteremo le musiche che risuonavano in quelle stanze , e i testi , le poesie che lo ispiravano , vivremo con lui la passione per il disegno ed il fumetto , assaggeremo alla sua tavola  cibi esotici per studenti curiosi  del mondo .

Un happening in sua presenza ed ispirazione  in  forma  di  spettacolo nella  sua quotidianita’ senza nostalgie  , perche’, sempre ed in ogni tempo  , il potere teme  la creativita’  e i poveri di spirito sanno bene che prima o dopo una risata li seppellira’ !   Andrea  non e’ un’icona , Paz vive   con noi a disegnare  divertito  le       sue  STURIELLETT .

 

‘ non bisogna mai fermarsi , nemmeno per prendere la rincorsa ! ‘  PAZ

@

 –E7  rock  e Poesia    in CANZONI per PAZ

             Marco Pisani..chitarre  Elio Drago…basso

Leo Gallo…percussioni   Francesco Regina..voce , armoniche

-Sal  Modugno     in      COMICS  WORK IN PROGRESS LIVE

( un commento per tavole allo spettacolo )

-Reading di testi e prose a piu’ voci

– 1977 vintage TV

 

LIBRERIA IL GHIGNO -un mare di storie – 13-04.2014  h.20.30

DOMENICA 13 APRILE  2014     h 20.30

 https://www.facebook.com/events/729402350424144/?fref=ts

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...