Ti piace · 13 settembre

 
Prosegue martedì 17 il programma delle “Conversazioni sulla città”, alle ore 18 – Galleria Patrioti Molfettesi. Il tema dell’incontro sarà:“Paesaggio del vissuto e dell’immaginario”, a cura di Glooscap – visioni contemporanee.L’appuntamento si articola in un seminario pubblico e in una mostra fotografica. La relazione tra le aree urbane e le aree rurali che legano l’Alta Murgia alle città costiere sarà il punto di partenza per una lettura critica del territorio.

Stasera ore 18 Galleria Patrioti Molfettesi (ang. Corso Umberto I) nell’ambito del programma di “Conversazioni sulla città” l’associazione culturale “Glooscap – Visioni Contemporanee” vi invita all’incontro dal tema: “Paesaggi del vissuto edell’immaginario”.Ottavio Marzocca parlerà della genealogia del divorzio tra città e campagna, Angelo Romano parlerà di come l’utopia delle smart cities ha idealmente ricucito questo strappo; Piero Castoro (Centro studi Torre di Nebbia) e Michela Frontino (Archivio di Confine) presenteranno la mostra fotografica “L’immagine latente: dalle Murge a Molfetta” e parleranno di come la fotografia permetta la conoscenza dei luoghi in cui viviamo.
L’incontro “Paesaggi del vissuto e dell’immaginario” rientra nel ciclo delle “Conversazioni sulla città e la campagna”, a cura dell’associazione culturale Glooscap – Visioni contemporanee e di Vincenzo Lobasso, organizzate con il patrocinio del Comune di Molfetta.
L’evento si articola in un seminario pubblico e in una mostra fotografica. La relazione tra le aree urbane e le aree rurali che legano l’Alta Murgia alle città costiere sarà il punto di partenza per una lettura critica del territorio.Paesaggi del vissuto e dell’immaginario
Seminario pubblico – coordina Enrico Mastropierro“Città e campagna: genealogia di un divorzio”
Ottavio Marzocca (Università degli Studi di Bari, Società dei Territorialisti)
L’urbanizzazione infinita e il consumo di suolo sono gli esiti finali della rottura del rapporto privilegiato della città con l’agro urbano come condizione di ‘sovranità alimentare’ e di indipendenza politica dei cittadini. L’egemonia del liberalismo economico ne è la causa storica scatenante.

“Le smart cities: l’ultima utopia”
Angelo Romano (Università della Basilicata)
Come il concetto delle “città intelligenti”, nato nel contesto di innovazione tecnologica applicata alla trasformazione delle città, ha fatto perno sull’immaginario e sulla gamma di valori legati al mondo rurale, incarnando l’ultima utopia della città contemporanea.

L’immagine latente: dalle Murge a Molfetta
Fotografie di “Archivio di confine” e Luciano Montemurro – “Torre di nebbia”

La mostra fotografica sarà inaugurata con gli interventi di Piero Castoro, Michela Frontino e Marilena Lucivero, rispettivamente, sul Centro studi Torre di Nebbia e sul progetto Archivio di Confine.

L’immagine latente è un’alterazione provocata dall’azione della luce sulla superficie della carta fotosensibile e diventa reale solo con un particolare trattamento di sviluppo, dopo il quale la fotografia si fa visibile ai nostri occhi.
L’immagine latente è anche un’idea, un principio che, se rapportato al nostro quotidiano, può rappresentare la conoscenza profonda dei luoghi in cui viviamo.

Il Centro studi Torre di Nebbia da oltre 25 anni compie un prezioso lavoro di sensibilizzazione e di riconoscimento del patrimonio antropico-ambientale dell’Alta Murgia.
Archivio di Confine è un progetto di ricerca sull’idea di confine, realizzato con gli strumenti della fotografia e del progetto urbano, nel contesto della città di Molfetta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...