Maria Pia Romano con il suo romanzo “L’anello inutile”

         

LIBRERIA ADERENTE “SPIAGGE APERTE“

 LIBRERIA ADERENTE “NATI PER LEGGERE

   GIOVEDI’ 19 MAGGIO

           ORE 19,00

MARIA PIA ROMANO  

giornalista &  scrittrice

                               PRESENTA

L’ANELLO  INUTILE  

                       A COLLOQUIO CON

LUCIANA SALLUSTIO 

         PROFESSORESSA & SCRITTRICE  

                    

«Poesia che incontra gli elementi della natura, parole che pesano come un bilancino granelli infinitesimi di verità, immagini pennellate come acquerelli», scrive Daniela Pastore della Gazzetta del Mezzogiorno. «È un caleidoscopio di paesaggi, forme geometriche, viaggi, labirinti, memorie, malinconie il nuovo, maturo, emozionante lavoro di Maria Pia Romano».

«Quattro capitoli – acqua, aria, terra, fuoco – ciascuno suddiviso in otto unità ispirate agli elementi naturali: sorsi, respiri, passi, scintille. Una trama che tenta di dare ordine all’imponderabile, ascisse e ordinate di un monologo interiore rutilante, di un’anima drammatica, appassionata, dolente, alla ricerca di orizzonti più ampi, di barlumi di felicità, di riscatti».

«Il fuoco te lo senti dentro e non ci puoi fare nulla», scrive Maria Pia Romano, che non si sottrae al sortilegio di notti tessute d’incubi, di esperienze dolorose, pur di immagazzinare nel forziere della scrittura nuove immagini, pur di forgiare a colpi di vita la sensibilità artistica.

«”L’anello inutile” è un libro godibilissimo, si legge d’un fiato, perché è scritto in modo agile, raffinato, elegante, di gran classe, con un linguaggio altamente lirico, ma anche concreto», scrive Augusto Benemeglio di LiberoLibro.

L’autrice, nata a Benevento nel 1976, è iscritta all’Albo dei Giornalisti dal 2000. Scrive per testate regionali e nazionali e si occupa di comunicazione pubblica, uffici stampa ed organizzazione di eventi. Ha vinto una segnalazione in sezione Cultura al Premio “Michele Campione” Giornalista di Puglia, settima edizione 2010.

Ha all’attivo quattro raccolte di poesie, “Linfa” (LiberArs, 1998), “L’estraneo” (Manni, 2005), “Il funambolo sull’erba blu”, (Besa 2008) e “La settima stella” (Besa 2008) e il romanzo “Onde di Follia” (Besa 2006). Ha ricevuto riconoscimenti in campo nazionale e internazionale per le sue poesie. I suoi libri sono inseriti nel Museo della Poesia di Perla Cacciaguerra a Cesa.
E’ stata tradotta da Amina Di Munno e Cassio Junqueira per il Festival della Letteratura Italiana in Brasile, estate 2011.

Il Salento – scrive nel romanzo – prende alla gola. E ti sa rubare l’anima. Luogo troppo selvatico per lasciarsi conquistare. Anche la sua gente è così. Qui le tarantate dicevano di sentire la noia all’inizio del male. Gli uomini andavano a fare l’olio nelle viscere della terra, incitando gli animali a spingere la ruota e stordendosi con l’oppio per non sentire la fatica. Nelle campagne che s’incontrano andando dalle Orte verso il faro della Palascia, la terra è rossa.

Ci si può perdere, inseguendo il filo rosso che qui lega la terra, il cielo e l’acqua. Un sottile scoloramento di memorie adriatiche. Un annebbiamento dei sensi. Un capogiro.

Cosa rimane quando non si ha più niente da perdere?

Dicono di noi….. (Molfettalive)

Foto: © MolfettaLive.i“Che cosa resta quando non c’è più nulla da perdere?” E’ la domanda a cui cercano di dare una risposta i protagonisti e la scrittrice Maria Pia Romano nel libro “L’anello mancante”(Besa editore), presentato alla libreria “Il Ghigno” giovedì scorso.Alla scrittrice molfettese Luciana Sallustio il compito di accompagnare i presenti nelle pagine del romanzo. Lo fa evidenziando che «già la copertina, che quasi mai nessuno osserva, introduce il lettore in un mondo reale e surreale, in un mondo che si gioca sul filo tra il sogno e la realtà».I personaggi, a volte autobiografici, nel libro hanno una loro personalità ben precisa devono trovare la propria risposta a quel “che cosa resta quanto non c’è più nulla da perdere?”

Ognuno dei protagonisti lo fa a modo proprio come la scrittrice che affida ai “suoi sputi d’inchiostro” la sua vita di donna di 70 anni che non è mai riuscita ad andare a tempo con la vita. Troppo presto per amare. Troppo tardi per ritrovare il grande amore, ma il suo cuore è ancora quello di una ventenne.

E’ un libro che esamina la vita partendo dai suoi elementi essenziali acqua, aria, terra e fuoco, che sono anche le sezioni in cui è suddiviso il libro. I suoi personaggi sembrano essere mediati dalle favole come la principessa, l’uomo buono di Badisco, lo zingaro, le sirene, le streghe, la grotta.

Ma nel romanzo si trovano spunti di Salento, terra d’origine della scrittrice, che precisa che «la terra rossa che descrivo è sì la terra del Salento, ma potrebbe essere la terra rossa di un qualunque Sud del mondo, sono i sud dell’anima».

Per Maria Pia Romano, «il libro è un gioco di specchi».

“L’anello mancante” è un libro di grande poesia, «non si legge tutto d’un fiato – dice chi l’ha letto – perché è un libro dove in ogni pagina è racchiusa una perla di saggezza, un pensiero su cui riflettere e con cui divagare. La scrittura è ammaliante, ma al tempo stesso autentica».

Un incontro di grande dolcezza, dove due donne, due scrittrici, Luciana e Maria Pia hanno cercato il loro punto di sintonia alla ricerca de “L’anello mancante”. La poesia delle parole, la suggestione dei sentimenti, nel corso della serata, si sono trasformate in musica attraverso il violino di Gabriella Cipriani. Rosanna Buzzerio…

insignita con le tre penen di Billy il vizio di leggere Tg1 RAI

1http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-5496ddcf-f766-4f42-adc6-6c4d75d1f705.html

Annunci

Un pensiero riguardo “Maria Pia Romano con il suo romanzo “L’anello inutile”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...